DIY 2nd Life Sweater: come riciclare facilmente un maglione con Katia Paris

Oltre a poter lavorare a maglia una sciarpa morbida e lucente con un solo gomitolo di Katia Paris, questo filato fantasia è anche il tuo miglior alleato per riciclare facilmente una maglione e trasformarlo in un nuovo capo. Segui il  nostro video DIY 2nd Life Sweater e prendi nota di tutte le possibilità di personalizzazione di un vecchio maglione. Anche se il tuo maglione è macchiato o se vi ha semplicemente annoiato, con questo tutorial lo farete rivivere e lo trasformerete in una capo attuale. Se hai un maglione rotto hai trovato un tesoro!

Come riciclare facilmente un maglione

Fare un 2nd Life Sweater è molto facile e diertente! Nel nostro nuovo video ci ispiriamo agli arazzi per dare una seconda possibiità ad un comodo maglione. Gioca con le texture di Katia Paris per personalizzare il tuo maglione con un tocco brillante, morbido e di effetto mohair. Dai qualche punto di cucitura direttamente sul maglione, aggiungi pom-pom e frange direttamente sul collo, sulle maniche e sulle spalle… Trova la tua formula per ripararlo e poterlo sfruttare. In più, scommetiamo che indossandolo farai un successone durante le feste. Forza con l’upcycling!

Come riciclare facilmente un maglione

Cosa è necessario per riciclare facilmente un maglione?

  • Lana della nostra collezione París. Una meraviglioso gomitolo che alterna colori eleganti e 3 texture con diversi effetti: metallizzato brillante, effetto mohair e faux fur (peluche).
  • Forbici, ago e un tricotin.
  • Un maglione, se possibile lavorato ai ferri.
  • Seguire i passi indicati nel seguente video.

Magia! Improvvisamente, questa maglia rotta che stavi per buttare, ha preso vita diventando un vero capo di tendenza. Molto meglio, vero? Il trucco è quello di utilizzare della lana fantasia come Katia Paris e di credere nelle tue potenti mani. 😉 Ti è piaciuta l’idea del 2nd Life Sweater? A che capo applicheresti questo DIY? Lasciaci un commento! Ci piacerebbe sapere cosa sta succedendo nella tua testa creativa.

[GRAZIE Marta, 2nd Funniest Thing]